Così il Bari ha fatto 13

Ma guarda che strano superattivismo: in un colpo solo valanga di prove Tv, andate più o meno a buon fine, e stangate come piovesse. Scontata quella per De Rossi, giustizia più credibile per Perrotta (pugno alla schiena). Ibrahimovic ha pagato caro una manata che molti definivano un pugno. Che agli altri tocchi la stessa sorte. Rallegriamoci: il giudice ha dato l’indirizzo ed ora (fino a nuovo caso) nessuno la farà più franca. Forse.
Ma qui bisognerà studiare anche il caso Bari, squadra che nonostante i tanti rigori a favore (8, solo Napoli e Roma di più) finirà in serie B. Squadra materasso? No, squadra punching ball, nel senso che tutti si divertono a picchiare i suoi giocatori: pugni (Chivu e Perrotta), manate (Ibra), gomiti (De Rossi). Sembra quasi che se li tirino addosso. Come ci fosse un passaggio di corrente elettrica. Facciamo due conti: Chivu si è preso 4 giornate per un pugno a Rossi, Ibra tre, Perrotta e De Rossi fanno tre a testa. Tanto per stare nel piccolo delle grandi squadre, sono 13 giornate di squalifica. Un terzo di campionato. Perlomeno curioso. C’è da stupire. O da pensare male. La morale? Chi di rosso ferisce, di rosso perisce (vedi classifica).