Così Continental riduce il rischio «pattinamento»

da Grenoble

Guida sportiva e sicurezza sul bagnato, un binomio difficile da conciliare. Il Gruppo Continental risponde con il nuovo pneumatico Uniroyal RainSport 2, evoluzione di Rtt 1, Rtt 2 e Rainsport 1, studiato per velocità fino a 300 orari. Provato su pista bagnata con curve consecutive, anche con manovre di sovrasterzo e sottosterzo, l’auto rimane stabile e sotto controllo.
Anche quando si vanno a toccare i freni la risposta è pronta e la vettura rimane in traiettoria, con o senza Esp inserito. E agendo sul pedale anche su una pozza d’acqua il fenomeno dell'acquaplanning è pressoché ridotto. Dopo 10 minuti tra sterzate, curve e frenate gli pneumatici si scaldano, ma meno rispetto ad altri tipi. Guardandolo da vicino il RainSport 2 ha una nuova struttura tridimensionale del fianco e del fondo degli incavi che presentano un disegno a V unidirezionale. La stessa nervatura del disegno a V è stata progettata con un nuovo tipo di convessità che, da un parte convoglia l’acqua dal centro verso i lati esterni del battistrada, dall’altra assicura una distribuzione più omogenea del carico sui tasselli della superficie di contatto. Il risultato è un minor tempo di stazionamento dell’acqua sullo pneumatico e, quindi, un rischio inferiore di pattinamento.