«Così cresco mia figlia»

Le scuole di Milano accolgono sempre più allievi non italiani. Le insegnanti si sono attrezzate da tempo ad affrontare il fenomeno con attività attente al multiculturalismo e gli studiosi nell’ultimo rapporto Ismu sull’integrazione in Lombardia vi hanno dedicato un lungo capitolo. Questi i dati: quasi l’8 per cento di ragazzi stranieri nelle classi milanesi, 6mila in più rispetto lo scorso anno (in maggioranza sudamericani). Abbiamo ascoltato alcune mamme: a loro è demandato il difficile compito di crescere questi ragazzi in bilico tra la realtà italiana e le tradizioni e la lingua del Paese d’origine. «Ho cresciuto Lorena infondendole la sensibilità focosa del Sudamerica e la saggezza della Vecchia Europa», è la ricetta di Mariana Garcia, ecuadoriana sposata con un italiano.