Così Firenze diventa una stella sotto le stelle

Party sotto le stelle, musica dal vivo e dj set per ballare fino a tarda notte, ma anche inaugurazioni, musei aperti by night e tante mostre. Ecco il lato mondano (e culturale) di Pitti Uomo numero 82.

ANNIVERSARI E INIZIATIVE
Mentre Stone Island festeggia i suoi primi trent'anni di storia con una grande mostra-evento alla Stazione Leopolda e un libro e WP Lavori in Corso compie i 30 e insieme a Baracuta (che ne fa 75) festeggia con una «british night» dedicata a star inglesi come David Bowie, G-Star - brand amato dalle celeb internazionali - ripercorre invece passato, presente e futuro del denim attraverso una mostra che porta a Firenze le ultime novità dal mondo del jeans, fra le quali nuovi lavaggi, tagli e magistrali lavori di sartoria. E invita tutti al concerto di Dre Love (questa sera alla Sala Ottagonale, dalle 17 e 30). Riders look invece debutta oggi alle 12 presso Fortezza da Basso - Arena Strozzi - con un cocktail di presentazione in cui sette ragazzi mostreranno i differenti stili realizzati con i partner che hanno aderito all'iniziativa. Ognuno di loro sarà a bordo di una motocicletta realizzata per l'occasione interamente in cartone e a grandezza naturale. Intanti in fiera, all' interno della Riders Lounge (Cavaniglino), si apre la mostra fotografica «The Eye of the Beholder» ispirata ai lavoratori della Grande Depressione americana con il denim come protagonista.
PARTY SOTTO LE STELLE
Non solo alla Fortezza, molte feste animano anche nel centro storico di Firenze. Cocktail party per Gold Bunny e Lanificio Cerruti, che festeggiano il lancio dei nuovi giubbotti a metà fra le felpa e la giacca in sottilissimo cashmere allo Showroom Brini (questa sera dalle 18). Party a tema estivo alla boutique Raspini di via Roma dove, va in scena il Finest Star midsummer night party (stasera dalle 18 e 30). Imperdibili i dj set di Tom Meighan, leader dei Kasabian, per il party di Meltin' Pot (domani, via Vecchietti 6, dalle 20), e quello di Federico Russo di Radio Deejay al cocktail party nello store Tommy Hilfiger di piazza Antinori (domani, dalle 18 alle 21 e 30). Chiude in bellezza la super-festa con Bob Sinclair all'Otel di via generale Carlo Alberto della Chiesa (domani, dalle 23 e 30). Per i meno festaioli, invece ci sono le conversazioni con l'artista inglese Paul Fryer al Museo Gucci, seguite dal cocktail al Gucci Caffè (il 21 giugno alle 18), e il flash mob solidale a favore di Ail Firenze Onlus (il 21, dalle 19) al Gran Caffè Giubbe Rose di piazza Repubblica.
UNA NOTTE AL MUSEO
Le collezioni d'arte e quelle fashion si fondono nella mostra MeMo, organizzata da Mondadori e Pitti Uomo. A Palazzo Vecchio si proiettano video girati nei musei civici fiorentini, protagonista la moda uomo. Il progetto coinvolge anche i musei, che rimangono aperti gratuitamente al pubblico (da oggi al 21 dalle 19 alle 24).
Fra gli appuntamenti più attesi, c'è la grande mostra dedicata ai 50 anni dalla scomparsa di Marilyn Monroe al Museo Ferragamo, con abiti e scarpe appartenuti all'attrice che era un'affezionata cliente dello stilista, a cui la maison dedica una riedizione delle famose decolletè rosso fuoco tempestate di cristalli. Quello di Ferragamo (inaugurazione stasera, apertura al pubblico: da domani fino a gennaio 2013) sarà anche uno degli eventi a più alto tasso di mondanità.
Molti personaggi internazionali sono attesi anche a Palazzo Ricasoli, dove alla Galleria Antonella Villanova va in scena Delphinarium: prima personale di Delfina Delettrez Fendi, designer di gioielli che si ispira alla natura, all'anatomia, agli animali con richiami surreali, gli stessi della mostra curata dalla storica dell'arte Emanuela Nobile Mino (inaugurazione domani dalle 17). Dress code: easy chic con tocchi di colore, perché al Pitti le tinte forti sono un vero must, soprattutto per gli uomini. E soprattutto in una Firenze vestita a festa.