«Così Genova tutela i diritti degli animali»

(...) Un testo corposo per regolamentare i rapporti tra cittadini e animali a Genova. «È necessario trovare sempre più precise regole di comportamento per un corretto ed equilibrato rapporto uomo-animali sul territorio cittadino», sottolinea ancora la «verde» Pinuccia Montanari. Del resto, quasi la metà delle famiglie genovesi vive con un animale domestico o esotico. Solo di cani, è ipotizzabile che in città ne vivano oltre 50mila. «La convivenza deve essere equilibrata», aggiunge l’assessore. Ma non sempre è facile. Il fenomeno negativo più visibile è quello dell'abbandono. A Genova (nel solo presidio del canile municipale) nel corso degli anni 2005-2009 sono transitati e sono stati ricoverati mediamente circa 900 cani all’anno.
In questo senso, «oggi arriva a conclusione un lavoro molto meticoloso - dichiara Montanari -. Il Gruppo di tecnici comunali ha proceduto all'esame dei migliori Regolamenti operanti in altri Comuni, all'esame di altri Regolamenti del Comune di Genova da cui estrapolare articoli specifici (Regolamento di Polizia Municipale, Regolamento Igiene Suolo e Abitato, Regolamento Rifiuti, Regolamento per la detenzione, circolazione e cattura di animali, Regolamento degli Artisti di Strada, Regolamento di Polizia Veterinaria), e all'esame di tutti gli articoli dell'attuale testo regolamentare per le integrazioni ritenute necessarie. Infine ha predisposto nuovi articoli su specifiche tematiche».
Il nuovo Regolamento aggiorna il testo del 2002, attualmente in vigore, secondo tutta la più recente normativa nazionale, che ha avuto un'evoluzione radicale in questi ultimi anni, frutto dell'attenzione dell'opinione pubblica e di conseguenza del legislatore in tema di benessere animale. «Non solo - insiste l’assessore -. Tiene conto delle osservazioni di tutti i soggetti operatori nel settore che nel corso della stesura hanno inviato osservazioni scritte: Provincia di Genova, Asl-Servizi veterinari, Ordine dei medici veterinari, Municipi, 15 associazioni di protezione animale (Associazione Amici del Cane, Associazione Amico Gatto, Associazione Amici Mici, Associazione Buoncanile, Enpa sezione di Genova, Associazione Gattofili Genovesi, Coordinamento regionale LAV, Lega Nazionale Difesa del Cane sezione di Genova, Associazione La Lanterna degli Animali, Associazione LIDA, Associazione UNA Genova, Associazione Zampatesa, Associazione Amici Animali Abbandonati e Associazione Volontari Diritti Animali, Gruppo Cinofilo Genovese), oltre a due associazioni ambientaliste (WWF Italia sezione Liguria, LIPU di Genova), e all'Avvocatura comunale. Uno sforzo di democrazia partecipata - conclude Pinuccia Montanari - per arrivare ad un obiettivo: raggiungere una sempre migliore convivenza con la collettività umana».