Così i cani mettono in mostra destrezza e anche solidarietà

Oggi, dalle ore 9.30, sui campi dell'Associazione cinofila «Indiana Kayowa», in via dei Due Ponti, parte l’edizione autunnale degli Internazionali d’Italia di Agility dog. Cinquecento i binomi cane-conduttore iscritti alla gara. Ma le star della manifestazione romana saranno i cani di assistenza a persone con disabilità motorie.
All’appuntamento romano, Kijo, un Pitt Bull sottratto ai combattimenti e abbandonato in fin di vita, darà prova della sua abilità e del forte legame che unisce il cane all’uomo, a dimostrazione del fatto che la cattiveria è solo il risultato di un’educazione sbagliata. Ci sarà anche Ettore, un simpaticissimo Bulldog inglese, a dare dimostrazione di numerosi esercizi di obbedienza, insieme al suo inseparabile amico disabile. E poi Tomak, un giovane Golden Retriever, occhi grandi e dolci che danno fiducia anche a chi crede di non potersi più rialzare. Tomak è uno dei cani selezionati nel quadro del progetto ConFido, nato dall’intuizione di Massimo Perla, che impegna le detenute della Casa Circondariale di Rebibbia in un corso di Educazione Cinofila, con cani randagi provenienti da strutture municipali, in attesa di affidamento a nuove famiglie, e cani di razza per il lavoro di assistenza, acquistati dall'Associazione ConFido. La manifestazione presenterà inoltre alcune coreografie di Freestyle, la danza con il cane, che sta spopolando in Inghilterra e negli Stati Uniti.
L’Agility Dog è una disciplina sportiva, aperta a tutti. Non occorre essere un cane di razza o avere parenti blasonati sul pedigree, anche i meticci possono concorrere e raggiungere il primato. Vince la coppia cane-conduttore che ha raggiunto il più alto livello di intesa. Le regole sono simili a quelle del concorso ippico: c’è un percorso da seguire e una serie di ostacoli da superare entro un limite di tempo definito.
Sfileranno, inoltre, i cani che hanno recitato in famosi spot, al cinema e in celebri serie televisive. Ci sarà Eder, bellissima postina weirmaraner di «C’è posta per te», il programma condotto da Maria De Filippi. E una new entry, Bau, il cucciolo della famiglia Abatantuono-Ricci, protagonista della pubblicità di una nota società di comunicazione, desideroso di mettersi in posa per una foto ricordo di un indimenticabile week end cinofilo.