Così i comuni fanno (male) gli imprenditori

Una giungla di partecipazioni, una soprattassa virtuale per tutti i contribuenti. È questo, in sintesi, l’effetto prodotto nell’economia dall’universo di municipalizzate ed ex-municipalizzate fotografato da una rapporto su sette Comuni italiani (Bologna, Brescia, Genova, Milano, Roma, Siena e Torino). Il valore delle partecipazioni controllate dai sette Comuni supera i 13 miliardi di euro. In molti casi si tratta di società attive nel settore dell’elettricità e dell’acqua, della trattazione dei rifiuti e dei trasporti. Piccole Iri locali che sovente frenano il mercato a danno del consumatore e non sempre guadagnano.