Così i presidi si adeguano: deciso l’aumento dei massimali

La Lombardia sin dai tempi dell’assessore regionale Filippo Hazon ha sempre provveduto a coprire con un’apposita polizza assicurativa tutte le scuole contro qualsiasi rischio di infortunio. Successivamente la copertura dei rischi aveva escluso la responsabilità civile. Quindi scuole non più assicurate anche per i rischi di chi provocava l’infortunio a danni di altri.
Nasce dunque l’iniziativa della maggioranza delle scuole di adottare a carico delle famiglie una polizza integrativa per ovviare a questi rischi. Il disimpegno della Regione comporta comunque per le scuole di rivedere i massimali delle polizze integrative in atto in modo da essere in grado di far fronte a qualsiasi situazione.