Così Monicelli racconta la follia della guerra

LE ROSE DEL DESERTO
Amara e perfida tragicommedia dell’arguto sempreverde Mario Monicelli, che prende spunto da un romanzo di Tobino per raccontare la follia della guerra. Nella Libia del 1940 un striminzito reparto di Sanità totalmente allo sbando si gira i pollici in attesa di chissà quali eventi. Mosche e caldo infastidiscono più degli inglesi, finché piovono le bombe. Perfetto il cast (Haber, Placido, Pasotti), ammirevole l’ironia che argina la commozione.