Così Peugeot dà ancora più grinta alla sua 207

da Nizza

Doppietta Peugeot sulla Costa Azzurra, con la contemporanea presentazione della 1007 equipaggiata del più competitivo turbodiesel 1.6 da 110 cv e della 207 GTi con lo stesso 1.6 16v turbocompresso della GT, potenziato però di 25 cv. Così la gamma della compatta 1007 si arricchisce di una quarta motorizzazione, quello stesso 1.6 16v HDi già montato su 307, 407 e 207 e abbinato al filtro attivo antiparticolato Fap. Della 1007, sul mercato dall’aprile di due anni fa, si è già detto in abbondanza, per l’originalità dell’architettura, caratterizzata da una più alta posizione di guida, un ampio volume interno e le porte scorrevoli. C’è solo da aggiungere che vi è stato trapiantato il motore in alluminio di 1.560 cc dalle brillanti performance (185 orari) e dai consumi significativamente contenuti (in media 4,8 litri per 100 km). In Italia è disponibile nel solo allestimento Sporty, a 20.200 euro. Con la 207 GTi si rinnova invece la tradizione Peugeot nella nicchia delle vetture sportive. Era dai tempi della 205 GTI, la tre porte Hatchback 1.6 da 105 cv (1984-92) e 1.9 da 130 cv (1986-93), che mancava nella gamma un modello simile. Lo stile, elegante e aggressivo, si rifà al look della 207 tre porte Sport. Il motore turbo a iniezione diretta è stato sviluppato in collaborazione con Bmw: è un quattro cilindri Twin Scroll 1.6 16v da 175 cv (identico a quello della 207 GT, che però vanta 25 cavalli in meno). Dati tecnici: coppia max 240 Nm a 1.600 giri, 0-100 in 7,1 secondi, velocità massima 220 orari. Sicurezza di marcia ai massimi livelli, grazie anche all’innovativo SSP (Steering Stability Program) che fa dialogare Esp e servosterzo. Prezzo: 22.800 euro.