Così scelgo l’identità delle clienti

Giada Zanetti ha uno sguardo che spoglia. Non i vestiti, ma l’anima. è una stilista, ma sa capire anche i gusti di chi ha di fronte. Il suo è un lavoro particolare: ti aiuta a scegliere il look. Ti dice cosa acquistare. Ti consiglia. Dice: questa gonna rispetta la tua personalità. Questa no. È stonata. Ti rende meno bella, o meno felice, o semplicemente finta. Giada è un personal dresser romana della farm di moda di Vanna De Zueca in Corso Vittorio Emanuele della capitale. Il primo spazio moda della nascente casa romana che punta sui giovani talenti della moda.
In pratica, lei che fa?
«Scelgo. Aiuto le mie clienti a trovare uno stile, una personalità».
È un po’ invasivo, quasi un plagio.
«No. Assolutamente no. Non impongo nulla. Anzi, valorizzo. Interpreto la personalità di una persona e scelgo uno stile che la rappresenti. Definisco un’identità».
È una maschera?
«No. Tiro fuori la vera personalità. Molte donne hanno bisogno di trovare uno stile in cui si riconoscono. I vestiti sono comunque un messaggio che noi mandiamo al mondo. Sono ciò che comunichiamo».
E non possono farlo da sole?
«Molte donne sono impegnate nel lavoro. C’è la famiglia, i figli, il marito, la carriera. Non hanno tempo. Ma non vogliono rinunciare al giusto del particolare. Non vogliono arrendersi alla sciatteria. E qui intervengo io.
Ma come li scegli i modelli?
«Cerco i capi già pronti nello spazio moda o li creo su misura. Disegno anche modelli esclusivi per le occasioni più importanti. Tutto questo avviene con l’aiuto dei migliori laboratori artigianali italiani. Anche le borse possono essere pezzi unici».
Dove incontra i clienti?
«A casa loro o in ufficio. Oppure nei nostri spazi moda».
Ma come si diventa personal dresser
«Io ho frequentato l'Accademia Koefia d'Alta Moda, all’atelier di Vanna De Zeuca ci sono altri 6 personal dresser, sono tutti ragazzi che arrivano dalle migliori accademie di moda».
Quale è l'ingrediente per capire il cliente?
«Fiducia e confidenza sono essenziali».
Quanto costa un personal dresser
«Dipende dalle richieste. Un abito normale di fresco lana parte da 250 euro in su».
E la consulenza?
Compresa nel prezzo.
\