Così si parla l’italiano nel mondo

«Il mare che unisce. L’italiano, lingua franca del Mediterraneo» è il titolo e, in qualche modo il leit motiv, del 77° congresso internazionale della Società Dante Alighieri, che si svolgerà dal 28 al 30 settembre a Malta. L’incontro vedrà la partecipazione del ministro degli Esteri Gianfranco Fini e del presidente di Malta, Edward Fenech Adami. La Dante Alighieri dedica la propria attività, attraverso una rete di 500 sedi, tra scuole e centri culturali, in tutto il mondo, 190mila soci e circa 120mila studenti all’anno, a promuovere la diffusione della lingua e della cultura italiana. Nei tre giorni del convegno si farà un quadro sullo stato di diffusione dell’italiano nel mondo e sulla promozione della lingua attraverso corsi, seminari, cineforum ed altre iniziative. In occasione del convegno verrà presentato il primo numero dell’annuario della Dante Alighieri che contiene contributi e analisi tra cui una realizzata dall’Eurisko sulla domanda di lingua e cultura italiana nel mondo che risulta in crescita.