«Così sono stata aggredita fuori da scuola»

All’uscita di scuola è stata avvicinata da tre stranieri. Uno dei tre, che la 15enne ecuadoregna conosceva perché frequentava lo stesso istituto e l’aveva più volte minacciata perché entrasse nella sua banda criminale, l’ha picchiata, trascinata in un parco e violentata più volte, con l’aiuto di un altro ragazzo, che la teneva bloccata. È la ricostruzione della violenza sessuale subita lo scorso 20 gennaio da una ragazzina sudamericana, attraverso la convalida del fermo a carico di uno degli aggressori, identificato dalla vittima. Si tratta di un ecuadoregno di 19 anni, ora a San Vittore. Il gip Enrico Manzi, che ha convalidato il fermo, ha trasmesso gli atti a Lodi per competenza. Il giovane, che ha negato ogni addebito, è indagato per concorso in violenza sessuale aggravata.