Così torna per lei l'orologio esclusivo

Il tempo al femminile ha avuto, durante il Salone dell'Alta Orologeria di Ginevra, un ruolo di primo piano, attraverso esercizi d'incastonatura, interpretazioni di design evergreen, spumeggiante creatività, colori accesi, collezioni mirate e, last but not least, una maggiore accessibilità. Il motivo si lega alla maggior richiesta del segnatempo muliebre e alla sua crescente incidenza sul turnover delle Maison, spesso superiore al 50%. Insomma, se lo scorso anno si era evidenziata una certa predisposizione a lavorare principalmente su modelli unisex, nel 2019 emerge un ritorno all'orologio esclusivo per la donna, operando anche su dimensioni molto ridotte: in tal senso, si è arrivati ai 27 mm del Classima Lady di Baume & Mercier e, in termini generali, sono state diverse le proposte nell'intorno dei 30 mm. Tra le novità assolute, si segnalano la collezione Galop d'Hermès, con cassa a forma di staffa e, senza alcun dubbio, l'effervescente linea Bonbon di Richard Mille. Partendo da tre modelli iconici come il RM 07-03 e RM 37-01 (tonneau) e il RM 16-01 (rettangolare) e confermando il savoir-faire eccezionale nella lavorazione di materiali complessi e tecnologici quali la ceramica, il Carbon TPT e il Quartz TPT, l'eclettico Richard, con la collaborazione di Cécile Guenat, direttore artistico della suddetta collezione, ha esteso esponenzialmente la sperimentazione cromatica, esplorando il variopinto e giocoso universo delle caramelle. Suddivisa nelle linee Douceur (quattro esemplari) e Fruit (sei pezzi), anche grazie a sofisticate tecniche di smaltatura, propone un tempo frizzante accompagnato da liquerizie arrotolate, marshmallow, lecca-lecca, o ancora, caramelle al gusto di mirtillo, fragole, limone, kiwi (in foto) e fragola, palline di gomma da masticare, nastri di gelatina, tutti elementi montati su ponti scheletrati in titanio. Insomma, un'elaborazione inaspettata e sorprendente, che riporta all'infanzia, cui fanno da contraltare i nuovi orologi della collezione Possession di Piaget, declinati su casse rotonde da 29 e 34 mm (in foto) e destinati a una donna dalla forte personalità. La lunetta libera di ruotare, quest'anno, è rifinita con diamanti e, tra l'altro, su cassa in oro rosa, incornicia un quadrante dall'intenso tono ciliegia, con brillanti in luogo degli indici.

FRin