Così la vita da tassista diventa un reality

I filmati saranno trasmessi dalla emittente c6.tv

Una persona dopo l’altra, tante facce, tutte diverse. Sui taxi si intrecciano le storie, si fa amicizia, si litiga. Sui taxi si racconta la città, quella vera, quella che lavora e si diverte. Sui taxi, però, si rischia anche la vita. Da ieri, la nuova televisione on line c6.tv trasmette tutti i giorni gli incontri delle tassiste di Adit (Associazione donne italiane tassiste) e dei tassisti del Sitp (Sindacato italiano tassisti professionisti). Su ogni taxi, infatti, è stata posizionata una telecamera che riprenderà la vita nelle vetture: dalla mattina alla sera.
«Abbiamo moltissime chiamate - sostiene Giuseppe Ierardi, responsabile tecnico -. Insieme all’Associazione Donne italiane tassiste stiamo studiando il modo migliore per utilizzare le telecamere anche per il progetto sicurezza». Raccontare e prevenire allo stesso tempo: è questo lo scopo del progetto reso possibile grazie alla collaborazione del Radio Taxi 02.5353. «Poter mostrare la città è un’opportunità entusiasmante - dice Raffaella Piccinni, presidente dell’Adit-Sitp -, io stessa racconto le mie esperienze di tassista in un blog. Il vero potere della rete è l’aspetto partecipativo dell’informazione». Un esempio? «Vogliamo dimostrare che non siamo così violenti come siamo apparsi durante la contestazione alla liberalizzazione del settore».