Cosa bisogna sapere per eseguire i lavori

La procedura che i proprietari devono seguire per poter realizzare i lavori è assai semplice: non occorre aspettare tempi biblici per l'approvazione del progetto. E' sufficiente presentare al Comune di appartenenza la dichiarazione di inizio attività a firma di professionista completa di dichiarazione di inizio lavori e del progetto architettonico, e dopo 30 giorni è possibile dare inizio ai lavori. Entro tale termine il Comune dovrà verificare la congruità del progetto ai criteri stabiliti dal Piano Casa.
Appendice non troppo simpatica indicata nel Piano Casa, é quella che dà facoltà ai Comuni ad individuare entro 45 giorni dall'approvazione della Legge, aree del territorio, che per ragioni di ordine urbano, culturale o di tutela al paesaggio, nelle quali non é possibile applicabile il Piano Casa. Risultato: sebbene il Piano Casa Regione Liguria é stato approvato lo scorso fine ottobre, per la presentazione delle pratiche inerenti l'ampliamento dei fabbricati, occorre attendere oltre la metà di dicembre.
Concludendo, si rileva comunque che la legge del Piano Casa della Regione Liguria, pur confermando le finalità già previste dalle linee guida del Governo, risulta assai articolata e non di facile interpretazione, infatti ha già creato dubbi anche di rilevante spessore sia ai professionisti quanto agli uffici pubblici. A tal fine sono già stati programmati incontri tra gli ordini professionali e gli Uffici Regionali, per cercare di risolvere le problematiche ad oggi emerse, sperando in ogni caso all'emanazione di un provvedimento esplicativo, onde permettere a tutti gli addetti ai lavori ad applicare equamente e con serenità la normativa.