Cosa cambia dopo le mosse del governo

<strong><a href="/a.pic1?ID=263527">Mutui</a></strong>: basta firmare un solo modulo per risparmiare 100 euro al mese.<strong><a href="/a.pic1?ID=263528"> Straordinari</a></strong>: i soldi in più in busta paga non faranno aumentare le tasse.<strong> <a href="/a.pic1?ID=263529">Ici</a></strong>: il bollettino è da buttare. <strong><a href="/a.pic1?ID=263530">Sicurezza</a></strong>: da oggi i sindaci possono cacciare gli stranieri senza casa e lavoro

Milano - Quattro promesse elettorali. Quattro punti chiave del programma del nuovo governo. Diventati realtà nel giro di un Consiglio dei ministri. E destinati a cambiare (almeno un po’) la vita di milioni di italiani. Già abolita l’Ici sulla prima casa (ville escluse), già approvata la detassazione degli straordinari (per i redditi fino a 30mila euro), già avviata la rinegoziazione dei mutui a tasso variabile (e ad alto rischio). E già varato anche il pacchetto sicurezza: il grosso dovrà essere approvato dal Parlamento, ma la prima parte della «stretta» è già stata pubblicata dalla Gazzetta ufficiale. Ecco, caso per caso, le opportunità per le famiglie, e anche i nuovi reati previsti delle nuove misure: chi è disponibile a lavorare di più pagherà meno tasse, ma chi vuole arricchirsi affittando in nero una casa a dei clandestini rischia il carcere.

- Mutui, risparmi fino a cento euro al mese

- Straordinari, soldi in più in busta paga

- Ici, basta tassa sulla prima casa

- Sicurezza, più poteri ai sindaci