Cosmi batte il Bologna e il Chievo ringrazia

Il Brescia firma con Caracciolo e Possanzini contro il Bologna il risultato più importante della 27ª giornata e spera nel recupero di martedì sera ad Ascoli per raggiungere il Pisa al quinto posto, ricompattando il gruppetto che si giocherà la serie A nella lunga e incerta volata. La vittoria della squadra di Serse Cosmi, profeta del tridente offensivo, avvantaggia il Chievo, che passato in vantaggio per un grossolano errore del portiere Gragnaniello non riesce poi a resistere alla reazione dell'Avellino ma si accontenta del punto per restare da solo al comando. Più convincenti le risposte dell'Albinoleffe e del Lecce; per i bergamaschi quasi una passeggiata a Cesena grazie alla prova maiuscola di Cellini (che con una doppietta aggancia Castillo e Godeas al vertice dei capocanninieri); per i salentini sempre trainati da Abbruscato la significativa rimonta contro il Piacenza. Replica autoritaria anche del Pisa che a Trieste si conferma corsaro (bilancio esterno da record (10 vittorie: 29 gol e 32 punti).