Cossiga al Gemelli: condizioni gravi e stazionarie

Il senatore a vita, che ha
compiuto 82 anni il 26 luglio scorso, avrebbe accusato problemi
respiratori. Ricoverato in mattinata, la situazione si sarebbe poi aggravata in serata quando gli è stato somministrato il sacramento
dell’unzione degli infermi 

Roma - Notte al Policlinico Gemelli di Roma per l’ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga che è stato ricoverato ieri per problemi respiratori. Sebbene in mattinata le condizioni non fosserodi grave entità, nel pomeriggio la situzione si è aggravata. Le condizioni restano gravi, ma stazionarie: al momento non sono previsti bollettini medici.

La terapia intensiva Ieri pomeriggio l’ex presidente della Repubblica, che ora si troverebbe nel reparto di rianimazione, era stato sottoposto ad accertamenti clinici e avrebbe risposto positivamente alle cure dei medici del reperto di medicina d’urgenza dell’ospedale. Ieri sera, poi, Cossiga aveva avuto un peggioramento repentino delle condizioni di salute. Al senatore, secondo quanto si è appreso, sarebbe stato somministrato il sacramento dell’unzione degli infermi. Al Gemelli continuano incessanti le telefonate per conoscere lo stato di salute di Cossiga da parte di personalità del mondo istituzionale e politico.