Cossiga: «Tangentopoli a confronto fu più onesta»

da Roma

«Tangentopoli servì a finanziare i partiti, fu più onesta. Questo scandalo del calcio per finanziare le tasche di qualcuno che ha sfruttato l’entusiasmo degli sportivi è peggio. Molto peggio», così Francesco Cossiga, ex presidente della Repubblica in un intervento a Radio Incontro. Il senatore ha subito dopo sottolineato un particolare: «Ma lo sapete di Tangentopoli quante persone hanno pagato? Solo due hanno espiato la pena. E c'è stato qualche suicidio...».
Il grande Picconatore ha poi detto la sua sulla nomina di Rossi a Commissario straordinario della Figc e Borrelli a capo dell'Ufficio Indagini: «Stanno rovinando il calcio con la politica e la magistratura. Su molte cose non sono d accordo. Hanno nominato un grandissimo personaggio, un mio amico, un galantuomo e professionista come Guido Rossi commissario della Figc, anche se credo che non abbia mai visto una gara di calcio... Però hanno nominato anche il magistrato più discusso degli ultimi anni, è una sciocchezza colossale. È stato una delle più grandi disgrazie della politica italiana, Borrelli, il famoso procuratore equestre. Se l'avessero nominato alla federazione ippica sarebbe stato meglio, perché lui è un grande equestre».
Dopo Borrelli, è il turno anche di Guido Rossi: «Io al posto di Rossi avrei ritirato la nazionale per risparmiarle tutti gli insulti che riceverà - ha spiegato Cossiga -. Non avrei confermato Lippi. Stiamo mandando i nostri ragazzi al ludibrio dei tifosi tedeschi. Non avrei mandato comunque nessuno di coloro che non hanno chiarito la loro posizione con la magistratura».