Costa Classica, incidente e giallo internazionale

La nave da crociera Costa Classica è entrata in collisione, nei pressi del porto di Shanghai, con una nave da carico. Si tratta della Lowlands Longevity, battente bandiera belga. Non vi sono stati feriti gravi. Alcuni passeggeri si sono presentati in infermeria per lievi lesioni. Tre di questi, una volta arrivati a Shanghai, sono stati inviati nelle strutture mediche di terra per ulteriori accertamenti. L’incidente è avvenuto in fase di avvicinamento a Shanghai mentre Costa Classica rientrava dopo una crociera di 3 giorni a Cheju in Corea del Sud. Costa Crociere, si legge in una nota della società, «è molto dispiaciuta dell’accaduto e sta lavorando a stretto contatto con la Marine Safety Administration of Shanghai al fine di svolgere indagini complete su quanto si è verificato». A causa dei danni riportati dalla nave (dodici cabine danneggiate al ponte 5) è stata cancellata la crociera Shanghai - Giappone - Corea del Sud - Hong Kong, prevista in partenza oggi, 18 ottobre. Ma all’incidente si aggiunge un altro mistero sulla Costa Classica. Secondo il quotidiano cinese Global Times, che cita l’agenzia di stampa sud coreana Yonhap, 33 passeggeri della nave, tutti di nazionalità cinese, risultano scomparsi. La sparizione è avvenuta domenica quando la nave è arrivata sulle coste dell’isola Jeju nella Corea del sud. Secondo le informazioni, all’inizio erano 44 i passeggeri cinesi scomparsi, 30 uomini e 14 donne, ma 11 sono stati successivamente trovati dalla polizia e sono attualmente «sotto la protezione dell’ufficio immigrazione dell’amministrazione di Jeju». Secondo le autorità sud coreane, gli scomparsi e quelli ritrovati avevano in progetto di rimanere nel paese per lavorare illegalmente.