Costacurta si scalda per Palazzo Marino

Sabrina Cottone

È uno dei suoi ragazzi, quelli che con il grande Milan gli hanno vinto tutto. E ora che il cucciolo della nidiata rossonera ha quasi quarant’anni, Silvio Berlusconi gli chiede ancora di scendere in campo, solo che questa volta è quello della politica. Il nome di Billy Costacurta è in pole position per andare a arricchire la lista di Forza Italia alle elezioni amministrative, dove Berlusconi giocherà da capolista. Il calciatore, che quest’anno si prepara alla sua ultima stagione al Milan, sta riflettendo sulla proposta ed è tutt’altro che improbabile che alla fine si lasci tentare anche lui da una seconda vita dedicata al bene del Paese, o almeno della città. Così, se dirà di sì, correrà per il consiglio comunale e per Letizia Moratti sindaco.
L’anima azzurra non è in discussione e non solo per gli infiniti gol da cui ha salvato il Milan berlusconiano. Più di una volta Billy ha fatto outing politico, dichiarando orgoglioso di votare Forza Italia e di sentirsi molto vicino alle idee e alle posizioni del presidente. Adesso si tratta di fare il piccolo passo che lo trasformi da tifoso (forse ultrà) in candidato.
Il nome è di richiamo anche per meriti non sportivi. Ha un’immagine da spendere anche grazie alla bella moglie, la miss Italia Martina Colombari. È unanimemente ritenuto una delle teste pensanti del calcio e, oltre i confini dello sport, tra i primi a giocare in borsa quando era ancora un’attività da iniziati, collezionista di quadri d’autore, raffinato ma senza mollezze, anzi tanto serio da meritare l’appellativo di «asburgico». Adesso si scalda per Palazzo Marino.