Costantino eletto peggior attore

Il peggiore attore della stagione cinematografica 2005? Costantino Vitigliano protagonista di Troppo belli. Il film meno visto dati Cinetel alla mano? Fratella e sorello di Sergio Citti: solo 532 spettatori. Sono alcuni de I fiaschi d'oro 2005, l'Oscar al contrario, con tanto di nomination, assegnato, per l'ottavo anno consecutivo, dall'associazione «No business like that» grazie alle migliaia di segnalazioni arrivate sul loro sito e la rassegna stampa delle critiche cinematografiche dell’anno.
Trionfatore appunto Costantino Vitagliano che è stato punito anche come talent scout cinematografico visto che, la seconda nomination maschile, è andata all'altro protagonista del film Troppo belli: il suo amico Daniele Interrante. Peggior attrice al femminile la Vee Jay ed ex conduttrice di Zelig Giorgia Surina, che ha contribuito al flop di Una talpa al bio parco. La palma del peggior film va a L'educazione sentimentale di Eugeniè di Aurelio Grimaldi, massacrato dalla critica, ma «soprattutto - segnala il sito - dalla recensioni spontanee», mentre la peggior regia va a Il ritorno del monnezza di Carlo Vanzina.
Nella classifica dei film coi peggiori, dietro a Fratella e sorello ci sono tra gli altri Contronatura di Alessandro Tofanelli; Il Giorno del falco di Rodolfo Bisiatti; Bonjour Michel di Arcangelo Bonaccorso; Un'ora sola ti vorrei di Alina Marazzi; Il silenzio dell'allodola di David Ballerini; Sulla mia pelle di Valerio Jalongo.