Costretta a prostituirsi denuncia i suoi aguzzini

Due romeni, una ragazza di 23 anni e un uomo di 30, sono stati arrestati dai carabinieri perché avevano segregato in una casa a La Rustica, una connazionale di 21 anni costringendola a prostituirsi. La ragazza ha denunciato tutto ai carabinieri della compagnia Casilina ai quali ha raccontato che tutte le sere veniva portata in auto in varie zone della Capitale dove si prostituiva e che quando tentava di ribellarsi, gli aguzzini la picchiavano. I militari sono arrivati in un appartamento di via Nicandro, a la Rustica, dove è scattato il blitz che ha portato all’arresto dei due romeni.