Costretta a prostituirsi denuncia il protettore

Un romeno di 21 anni, è stato arrestato ieri con l’accusa di sfruttamento della prostituzione. Il giovane, residente a Campagnano, aveva convinto una connazionale di 20 anni a venire in Italia con la «solita» scusa di un lavoro sicuro. Giunta in Italia la ragazza è stata privata del passaporto e poi picchiata e costretta a prostituirsi. Se pur minacciata e malmenata più volte, vinta la paura, la giovane ha denunciato il connazionale presso i carabinieri della compagnia di Via Cassia. L’uomo ora è in manette e in attesa di giudizio.