«Costretti a lasciarlo morire»

L’alpinista altoatesino Karl Unterkircher è disperso sul Nanga Parbat, in un crepaccio, tra i monti dell’Himalaya. Come ha riferito ai parenti il suo compagno di cordata Simon Kehrer via telefono satellitare, Unterkircher è caduto in un crepaccio durante la scalata della parete Rakhiot. Le speranze di recuperare l’alpinista di 38 anni ancora in vita sono nulle. I suoi compagni Walter Nones e Simon Kehrer non potevano aiutarlo e hanno deciso di proseguire con la scalata.