La cotoletta da «Guinness» misurerà due metri per due

La cotoletta più grande del mondo, con misure da record, non è ancora nel Guinness dei primati. Ma ci entrerà di sicuro fra un paio di mesi. Milanese, naturalmente. La vedremo in settembre, il 24, in occasione del «Percorso dei macellai tra tradizione, artigianato e innovazione» in via Spallanzani e piazza Santa Francesca Romana. I macellai sono convinti: «Ricaveremo un’unica grande bistecca da mezzo vitello». Misure? Due metri per due e, come nelle cotolette più saporite, ci sarà anche una parte con l’osso. Impossibile però cucinarla per strada. «Sulle prime avevamo in mente di chiedere in prestito la famosa padella gigante al Comune di Camogli (quella che serve per friggere il pesce alla piazzetta del porto, durante la sagra di maggio) ma poi ci siamo resi conto che questa è sì una missione impossibile» ha ammesso il presidente dell’associazione macellai, Maurizio Arosio.
Che fine farà la cotolettona? Verrà tagliata in piccoli pezzi e donata ai pii istituti. Alla festa della carne, dalle 11 alle 18, non ci sarà solo la super-milanese, ma una varietà indescrivibile di piatti preparati per l’occasione. Le degustazioni sono gratuite per i bambini mentre gli adulti, con un’offerta di 5 euro, potranno spaziare da un gazebo all’altro. Il ricavato verrà devoluto dalla Fondazione De Marchi che si batte per le emopatie e i tumori nei bambini.