Covip: troppo pochi nei fondi pensione

Previdenza

È ancora troppo modesta la crescita della previdenza complementare nel 2004. Lo ha sottolineato il presidente della Covip Luigi Scimia presentando i dati sull'adesione alla previdenza complementare in Italia nel 2004. Sono infatti 2,8 milioni gli italiani che hanno aderito a forme pensionistiche complementari: vale a dire soltanto il 12% degli occupati, considerando anche le polizze individuali pensionistiche. Complessivamente, le risorse destinate alle prestazioni ammontano a 41 miliardi di euro. La previdenza complementare cresce, dunque, ancora troppo poco, soprattutto se paragonata a realtà internazionali, ha detto Scimia. Nel 2004, però, i fondi pensione hanno fatto registrare rendimenti più elevati rispetto alla rivalutazione del Tfr. In particolare, si è registrato un rendimento del 4,5% per i fondi negoziali e del 4,3% per i fondi aperti mentre la rivalutazione del Tfr si è attestata al 2,5%. I rendimenti dei fondi preesistenti sono stati pari al 5%.

Annunci

Altri articoli