Cozza rovina il Recoba day

Torino. Avrebbe dovuto essere il giorno di Recoba. È diventato quello di Francesco Cozza, autore del 2-2 a un minuto dal termine grazie a una punizione calciata da dentro l'area di rigore. Torino e Reggina pareggiano e recriminano: calabresi in vantaggio grazie ad Amoruso (botta da centro area) e il Toro che aveva raddrizzato la situazione prima di metà gara, solita invenzione di Rosina (poi uscito per un leggero infortunio) con partecipazione anche di Recoba. Nella ripresa i granata partivano bene: Ventola prima sfiorava il gol e poi lo trovava (ma il cross di Lanna arrivava a pallone già uscito), poi Tullberg sparava alto da buona posizione e il palo diceva no a una punizione di Barreto. Quando però Bjelanovic sbagliava davanti a Campagnolo (piede e palo), la Reggina rimontava. Entrava Cozza, capitano in disgrazia: punizione a due (ingenuo Natali: piede in faccia a Joelson) e pareggio che rendeva un po' malinconico l'esordio casalingo del Toro.