Cr Firenze modifica statuto

Il cda di Cr Firenze ha convocato per fine dicembre, su richiesta del socio Ente cassa di risparmio di Firenze, un’assemblea straordinaria per alcune modifiche statutarie. L’assemblea dovrà deliberare, si legge nella nota sui conti del trimestre, su limitazioni al diritto di voto per le fondazioni bancarie, sull’elezione del cda tramite voto di lista e la modifica del numero massimo di componenti del cda e del comitato esecutivo. Nei primi nove mesi è cresciuto l’utile netto consolidato di Banca Cr Firenze, che si attesta a 121 milioni, in crescita del 12%.