Dopo il crac Lehman Italia, respinto il ricorso dei dipendenti

Il giudice del lavoro del tribunale di Milano, Carla Bianchini, ha respinto il ricorso d’urgenza di 28 dipendenti Lehman Brothers contro la banca d’affari Usa e contro Nomura che ha rilevato attività della banca fallita. La procedura va comunque avanti: ora si va ad un tentativo obbligatorio di conciliazione. I dipendenti avevano chiesto il reintegro lamentando il fatto che Lehman li ha lasciati a casa senza tener conto delle tutele previste dal mercato del lavoro italiano e senza che sia stato pagato il tfr. A Nomura invece imputano il modo in cui la banca ha effettuato le assunzioni.