Crac Madoff Per la Consob bassa esposizione delle Sgr italiane

La Consob sta completando l’esame della documentazione inviata dalle banche italiane sul crac Madoff. L’autorità guidata da Lamberto Cardia all’indomani del fallimento si era subito attivata chiedendo alle Sgr italiane lo stato della loro esposizione. Successivamente, la richiesta è stata avanzata anche alle 26 banche quotate alle quali è stato chiesto di comunicare l’eventuale esposizione diretta e indiretta. Le risposte delle banche sono già tutte pervenute e sono al vaglio della Commissione. Il fenomeno comunque si conferma abbastanza circoscritto come già era emerso dopo le prime comunicazioni delle Sgr. Alcune società hanno comunque già comunicato al mercato la loro situazione. Unicredit ha fatto sapere di avere una esposizione di 75 milioni relativamente alla sua divisione di asset management Pioneer Investments che non ultimi non sono tuttavia presenti in alcun portafoglio dei fondi di fondi hedge di diritto italiano. L’esposizione dei clienti italiani è pertanto pari a zero.