Crac Parmalat Rinvio a giudizio per cinque manager di Morgan Stanley

Il gup di Parma Maria Cristina Sarli ha rinviato a giudizio i cinque manager della banca Morgan Stanley coinvolti nell’inchiesta sul crac della Parmalat. La richiesta di rinvio a giudizio era stata presentata dal pm Vincenzo Picciotti. Lo riferiscono fonti giudiziarie, precisando che il processo inizierà il prossimo 28 settembre. L’accusa, per tutti, è quella di concorso in bancarotta: gli ex manager e funzionari che dovranno essere processati sono Paolo Basso, Carlo Pagliani, Salvatore Orlacchio, Raffaele Coriglione e Stefano Corsi. Sempre per quanto riguarda il filone bancario, in novembre davanti al gup Sarli avevano patteggiato gli ex manager di Ubs con pene tra un anno e sei mesi e un anno e otto mesi. Venerdì prossimo lo stesso giudice deciderà sulla richiesta di rinvio a giudizio che la procura di Parma ha presentato nei confronti di sei dirigenti o ex manager di Deutsche Bank, indagati nell’ambito di un filone d’inchiesta sul crac della multinazionale di Collecchio.