«Creare nei centri sportivi spazi per anziani e disabili»

Incentivare lo sviluppo dello sport da valorizzare «per la grande funzione sociale che svolge». Alan Rizzi, presidente della Commissione Sport - Giovani del Comune, consigliere dal 1997, è in corsa per il suo terzo mandato a Palazzo Marino nella lista di Forza Italia, partito del quale ha seguito la nascita e lo sviluppo sin dal dicembre ’93. «Un'attenzione particolare va rivolta dall’amministrazione allo sport e ai giovani che trovano nell'attività fisica un punto di riferimento e una possibilità di crescita in un ambiente sano e serio, lontano dalla strada», dice Alan Rizzi per il quale uno dei prossimi obiettivi è incrementare il contributo di 40 euro per bambino che grazie al suo impegno il Comune elargisce da 2 anni alle associazioni sportive.
«Importante - prosegue Rizzi - sarà anche alleggerire gli oneri che le associazioni devono sostenere e una delle battaglie che porterò avanti sarà quella di ridurre la tassa sui rifiuti che pesa come un macigno sulle spese dei centri sportivi. Ho già presentato la delibera in Consiglio Comunale nel luglio 2005 ma per motivi burocratici non è ancora stata discussa». Un occhio di riguardo deve essere riservato alle categorie più deboli. «L’idea è di creare nei centri sportivi degli spazi ad hoc per anziani e disabili. Solo così Milano potrà diventare davvero Capitale europea dello sport, come prevede il progetto da me presentato in Commissione e condiviso dal sindaco Gabriele Albertini promotore della candidatura di Milano a capitale europea per il 2009». Per essere competitiva la città deve anche avere strutture adeguate. «La riqualificazione dei centri iniziata in questi anni - conclude Rizzi - non si deve fermare. La piscina Cozzi di viale Tunisia, ad esempio, deve tornare all'antico splendore».