La forma dello stile a Homi fra design e "ecofriendly"

Il salone del lifestyle una vetrina internazionale delle tendenze con la capacità di reppresentare il “nuovo” in termini di prodotti per la casa, la persona spaziando fino ai gioielli e ai bijoux, alle fragranze, al tessile, al wellness, alla tavola e ai prodotti per la cucina o per l'arredo ma anche di reinventare e riprorre il “classico”

Una fiera in grado di stupire e attrarre il visitatore professionale sempre in cerca di novità e tendenze, con la capacità non solo di reppresentare il “nuovo” in termini di prodotti per la casa, la persona spaziando fino ai gioielli e ai bijoux, alle fragranze, al tessile, al wellness, alla tavola e ai prodotti per la cucina o per l'arredo ma anche di reinventare e riprorre quello che fino a oggi è considerato “classico”. E’ questo HoMi, Il Salone degli Stili di Vita di Fiera Milano che si è chiuso oggi, un palcoscenico dal sapore internazionale, teatro di gusti e tendenze, in cui gli espositori hanno fatto a gara per mostrare l’eleganza nelle forme più inusuali e sorprendenti che ha nel made in Italy l'attore principale.

Un esempio divertente è quello della moka, ridisegnata per essere più funzionale ma anche più bella, internazionale, moderna, come forgiata da una stampante 3d. Le forme si puliscono e ritrovano lo stile minimale che diventa una sfida ancora più alta per i designer. Ma l’importante è piacere e non mancano esempi di “esagerazioni” e forme parossistiche. Ecofriendly invece è un termine che è stato declinato in tanti modi a HoMi: il rispetto per la natura ha ispirato prodotti realizzati con materiali di riciclo, come gomma, carta o cartone, plasmati senza alterarli e trasformati in lampade, borse soprammobili, statue e accessori semplici o coloratissimi. Tutto si riutilizza, a volte in modo geniale e sorprendente e anche una vela usata può riavere nuova vita. Tra i prodotti anche proposte pensate per far vivere la natura accanto a noi, come delle vere "incubatrici" per le piantine degli aromi da proteggere e coltivare direttamente, all’interno di una elegante lampada adatta ad ogni ambiente della casa.

E in primo piano c’è stata anche la forma del divertimento, ovvero realizzare oggetti adatti ai bambini valorizzando sicurezza, fantasia, colore e giocando su nuove soluzioni per rendere gli accessori per la casa davvero per tutti. Così, se i seggioloni sono diventati parte integrante dell’arredo, i tessuti hanno raccontato, con stili e colori diversi, le tante anime dell’infanzia, mentre i giochi hanno scelto la gomma e altri materiali naturali.

Se si parla di stile i tessuti sono stati grandi protagonisti in fiera come nella vita di tutti i giorni: sempre di più, ovunque e sempre. In casa rivestono certamente letti e tavoli, ma anche lampadari, costruiscono accessori, rimodellano ambienti, accessori in ogni angolo della casa. I colori si muovono, cambiano, tra nuanches e disegni a stampa che inseguono le mode e trasformano la casa in una "modella" sempre elegante e pronta a piacere.

Su tutto spicca sempre il design, la creatività che è un tratto distintivo e riconosciuto a livello internazionale di questa manifestazione. E poichè il design è anche un talento pronto a sbocciare e a crescere, Homi ha presentato nei quattro giorni di manifestazione numerose iniziative che hanno dato spazio alla creatività dei più giovani: dalla mostra La Magnifica Forma alle proposte dei vincitori under 35 dell’HomiDesign Award al lancio dell’iniziativa di Adi e Regione Lombardia per la Design Competition, che consentirà a molti creativi di veder realizzato il proprio progetto da aziende pronte a metterlo sul mercato. Così il Salone degli Stili di Vita non è solo vetrina del design che è, ma anche di quello che sarà.