Creato in un laboratorio francese il primo spermatozoo in vitro

Può servire a curare la sterilità, ma la ricerca deve essere ancora pubblicata sulle riviste scientifiche

La notizia al momento si basa solo sul comunicato stampa rilasciato dalla sturt up francese che ha brevettato il metodo di realizzazione ma, se confermata, potrebbe essere una scoperta dai risvolti epocali.

I laboratori della Kallistem - questo il nome della compagnia specializzata in spermatogenesi - sarebbe riusciti a creare il primo spermatozoo in provetta.

"È la prima volta che accade", spiega Carlo Foresta, docente di Endocrinologia e Andrologia dell'università di Padova, "nelle sperimentazioni riportate fino ad oggi in vitro per quanto riguarda i gameti si era arrivati soltanto allo spermatide, cioè il passaggio prima che la cellula diventi spermatozoo".

Lo spermatozoo è il punto finale di una serie di divisioni cellulari che a un certo punto devono dimezzare il corredo cromosimico e modificare completamente la morfologia, trasformandosi da classica cellula tonda a quella di forma oblunga con la testa, la coda e l'apparato di motilità, per questo è molto difficile da raggiungere.

Il professore ha poi aggiunto: "Manca la documentazione di cosa ha significato dal punto di vista genetico questa trasformazione. Lo spermatozoo modifica profondamente il suo dna durante i vari passaggi, quindi i risultati ottenuti vanno analizzati da questo punto di vista ".

Secondo il comunicato rilasciato dai lavoratori francesi, la tecnica potrebbe aiutare almeno 120mila uomini in tutto il mondo che soffrono di forme di sterilità che al momento non hanno cura, oltre alle decine di migliaia di giovani che devono sottoporsi a terapie pericolose prima della pubertà.

Commenti

Imbry

Gio, 17/09/2015 - 16:16

Non giochiamo con queste cose che poi ce ne pentiamo...

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 17/09/2015 - 16:40

Spermatozoi creati in "Vitro", vagine di plastica e robot per la gestazione e queste sarebbero le "persone normali" che hanno combattuto la "Follia di Adolf Hitler"?. Non ci sarà bisogno di guerre, l'uomo si autodistruggerà da solo per le troppe manipolazioni e indebolimento genetico dovuto all'eccesso della chimica.

Ritratto di kikina69

kikina69

Gio, 17/09/2015 - 17:18

Anche il primo trapianto del cuore venne condannato dai più. Non è ciò che si crea che dovrebbe mettere in crisi, ma l'uso che se ne fa. In casi di severa infertilità maschile - come si dice nell'articolo - non vedo perchè no, ovviamente dopo opportune sperimentazioni, perchè non si gioca con la vita dei bambini.

idleproc

Gio, 17/09/2015 - 17:26

Imbry. Già. Forse la reazione dovrebbe venire non solo da chi segue dogmi religiosi che hanno anche la funzione di tabù di protezione di specie. Dovrebbe venire proprio dagli agnostici e dalla razionalità. Il punto è che la razionalità da sola svalvola quando ha visioni settoriali, di breve periodo, senza empatia e diventa ideologia.

Ritratto di stufo

stufo

Gio, 17/09/2015 - 17:32

Vorrei sentire cosa ne dice il Papa.

Ritratto di chris7

chris7

Gio, 17/09/2015 - 17:51

@flex la DARPA americana sta sviluppando una memoria elettronica per coloro che hanno subito traumi/patologie degenerative. Non so se lei ha mai visto Star Trek ma in un futuro a medio termine diventeremo tutti simili ai Borg.

gianrico45

Gio, 17/09/2015 - 18:59

Gli imbecilli credono di gestire il mondo quanto è il mondo che ci gestisce.