Credem e Arca controcorrente

Soltanto 12 le Sgr con raccolta in positivo

Sono una dozzina le società di gestione di fondi che, nel diluvio di riscatti di novembre, sono riuscite a registrare un saldo positivo di raccolta netta mensile. Tra i primi 20 gruppi per patrimonio in gestione, le Sgr capaci di un volume di sottoscrizioni maggiore a quello dei disinvestimenti sono: Arca (149 milioni), Azimut (100 milioni),Credito emiliano (603 milioni), Deutsche Bank (62 milioni) ed Ersel (0,9 milioni). Le altre società in controtendenza con il mercato, sono state: Hedge invest (6 milioni), Ubs (25 milioni), Banca popolare Emilia Romagna (27 milioni), Banca delle Marche (12milioni), Banca del Ceresio (22milioni), Albertini Syz ((22 milioni) e Sara assicurazioni (16 milioni). Per il resto solo tanti saldi in pesante rosso a cominciare dai quattro principali gruppi, Pioneer-Unicredito (meno 1.873 milioni), Eurizon financial (meno 1.197 milioni), gruppo Crédit Agricole-Banca Intesa (meno 1.614 milioni) e gruppo Ubi Banca (meno 743 milioni) che, insieme, hanno totalizzato 5,4 miliardi di deflusssi netti mensili. Non si salvano nemmeno gli esteri: Bnp Paribas (meno 535 milioni) e Jp Morgan (meno 410 milioni.