«Crediamo ancora al primo posto»

Wome si scusa per l’infortunio di Balleri. Mazzone: «Ai punti avrebbero vinto loro»

Alessandro Santarelli

da Livorno

Si dice soddisfatto Nando Orsi della prova dei suoi, un'Inter che secondo il tecnico nerazzurro, in panchina al posto dello squalificato Roberto Mancini, può puntare ancora a tutti i traguardi: «Noi ci crediamo non solo al secondo posto ma anche al primo. Certo, dispiace per l'occasione che abbiamo sprecato. La Juve ha pareggiato e noi non siamo riusciti a vincere, però ho visto una squadra in salute. Un punto in tre partite è poco, forse oggi siamo stati un po' carenti in fase di finalizzazione però credo che alla fine avremmo meritato di vincere. La formazione? Beh, era praticamente obbligata, visto che siamo rimasti in 18, con Stankovic che si è fatto male alla schiena poche ore prima della partita. Sono soddisfatto della prestazione di tutti quelli che hanno giocato. Sì, anche di Adriano. A me non è sembrato in crisi, anzi, ci ha provato più volte, creando anche spazi interessanti alla squadra. Gli manca il gol, è vero, ma non si può criticare la sua prestazione». Pierre Wome sull’incidente a Balleri: «Gli ho chiesto subito scusa, non volevo assolutamente fare male, siamo arrivati sul pallone insieme e sono finito contro di lui». Perentorio Carletto Mazzone: «Ai punti avrebbe vinto l'Inter, ma ho visto comunque un bel Livorno».