«Crediamo nel dialogo»

Ingegnere, 52 anni, rifugiato politico in Italia negli anni ’90, Romulus Popescu è il presidente dell’associazione culturale Romeni in Italia che conta un migliaio di soci e che è nata nel 2001, quando ancora la comunità romena nel nostro Paese non era numerosa come oggi. Il gruppo si propone di tenere vive le tradizioni romene tra gli immigrati e gli italiani. Spiega il presidente: «Crediamo nella cultura della legalità e nel dialogo: cerchiamo di essere utili ai nostri connazionali appena arrivati aiutandoli nell’inserimento. All’ufficio stranieri abbiamo aperto uno sportello per fornire indicazioni sul permesso di soggiorno e altre pratiche e abbiamo stretto un gemellaggio tra il Tribunale dei minori di Milano e i giudici esperti di problemi minorili in Romania».