Crediti e tasse: patto tra aziende ed enti pubblici

È stata approvata ieri nel corso della seduta del Consiglio regionale della Lombardia una mozione proposta dai consiglieri del Pdl Rienzo Azzi e Giorgio Puricelli che impegna la giunta a sollecitare il Governo centrale affinché vengano tutelate le imprese e i lavoratori autonomi, in questo momento di grave crisi economica, attraverso la compensazione tra i loro crediti nei confronti delle pubbliche amministrazioni e il versamento delle imposte di loro spettanza. «Si tratta di un atto di giustizia - sottolinea Azzi -. Le nostre imprese non possono restare stritolate tra uno Stato debitore che non onora i suoi impegni, se non con forte ritardo, da un parte e uno Stato esattore inflessibile dall’altra. Il modello di riferimento deve essere la Regione Lombardia che fa fronte ai suoi debiti in un periodo di novanta giorni (che presto diventeranno sessanta)». «Sono molto soddisfatto - aggiunge Puricelli - dell’approvazione di questo provvedimento che potrà rappresentare una reale boccata di ossigeno per le numerose imprese a rischio chiusura per gravi carenze di liquidità». Puiricelli ha inoltre proposto di rendere detraibile dall’Irpef il 20 per cento delle spese sostenute per l’acquisto di beni e servizi. «Credo che questa iniziativa possa essere utile per combattere concretamente l’evasione fiscale. Inoltre la detrazione delle spese sostenute garantirebbe un notevole risparmio per numerose famiglie lombarde e non solo. Il nostro auspicio è che il governo possa valutare positivamente questa proposta».