Credito, in calo il numero dei dipendenti

Scende dell’1% il numero dei dipendenti nelle banche italiane e scende anche il rapporto tra costo del personale e costi operativi, passato al 55,3% dal 55,9%. Sono questi i dati principali che emergono dal rapporto annuale dell’Abi sul mercato del lavoro nell’industria finanziaria. Sulle banche italiane continua tuttavia a pesare un costo del lavoro più che in altri Paesi: la media del costo unitario si attesta a 64mila euro rispetto ai 61mila della media europea e ai 46mila della Gran Bretagna. Sul fronte occupazionale il possibile flusso di assunzioni all’anno sul territorio nazionale si aggira tra le 4-5mila unità. Il rapporto segnala anche la sempre maggiore presenza delle donne dietro lo sportello: alla fine del 2004 le donne rappresentano il 39% del totale dei dipendenti. Il divario con gli uomini si è ridotto dal 1997 di 8 punti percentuali.