Credito in evidenza

Piazza Affari, come le maggiori borse europee, ha confermato il trend positivo di questo inizio d’anno. Gli indici ufficiali hanno guadagnato un altro 0,5%, mentre il Comit ed il Mediobanca hanno fatto meglio, con una performance dello 0,7%. Il tutto supportato con una ripresa degli scambi, pari a 3,4 miliardi, il doppio rispetto alle rilevazioni effettuate a cavallo di fine anno.
A ridare tono al mercato, ancora una volta, si sono messi in evidenza i titoli bancari, ed in particolare quelli delle banche popolari, specie dopo la notizia che Popolare dell’Emilia Romagna ha preso una partecipazione in Pop. Intra, salita quest’ultima di circa il 3%. Da notare il risveglio di Bpi, che recupera un altro 4%, mentre è ritornata in positivo Unipol, in crescita del 3,2%. In fermento Mediolanum, che guadagna il 2,2% dopo il report positivo di Merril Lynch.
Le vicende energetiche di questi giorni hanno avuto un impatto relativo sui titoli del comparto, mentre è balzata al rialzo Aem (più 2,7%), anche questa favorita da un migliore apprezzamento di Goldman Sacs. Brilla ancora Fiat, e nuovo rallye Alitalia (più 9,6%), finita sopra quota un euro.