Crema, tragedia in casa: madre si uccide con il gas insieme a figlia di 2 anni

Una donna di 41 anni si è uccisa con il gas insieme con la figlia di due anni. A scoprirla è stato il padre della bimba che si è trovato davanti la scena straziante: madre e figlia coricate a letto con accanto diverse bombole di gas da campeggio

Cremona - Una donna di 41 anni di Crema (Cremona) si è uccisa con il gas insieme alla figlia di due anni. È stato il padre di Claudia Ornesi, questo il nome della donna, a scoprire stamattina alle 9 i due corpi senza vita. Allarmato perché nessuno rispondeva al telefono, l’uomo si è recato a casa ed è entrato scoprendo così i due cadaveri. L’uomo si è trovato davanti ad una scena straziante: madre e figlia, ormai senza vita, erano coricate sul letto matrimoniale e accanto a loro c’erano diverse bombole di gas da campeggio vuote. Probabilmente il decesso risaliva alla sera precedente. Claudia Ornesi non era sposata. La figlia Lidia era nata da una relazione con Maurizio Iori, primario di oculistica dell’ospedale maggiore di Crema, che l’aveva riconosciuta. Il rapporto con la madre di Lidia, che non aveva altri figli, sembra fosse finito da tempo.

La donna era depressa Un’amica della vittima stamane ha confidato ai cronisti che la donna aveva manifestato timori per il futuro suo e della figlia: non aveva problemi economici, ma non lavorava ed era depressa. Gli inquirenti non hanno trovato messaggi scritti in casa. La procura della Repubblica di Crema ha disposto l’autopsia.