Cremonini viaggia sui treni spagnoli

Maxicontratto con le ferrovie iberiche per la ristorazione a bordo treno. Con un valore di 470 milioni in quattro anni, vinta la più importante gara europea del settore

Il gruppo Cremonini, attraverso la controllata Cremonini Rail Iberica, ha avviato oggi la nuova attività per i servizi di ristorazione on board su tutti i treni della rete spagnola ad alta velocità (Ave), i treni a lunga percorrenza (Larga Distancia ed Euromed) e i treni notte (Trenhotel, Elipsos, Lusitania), per un totale di oltre 320 treni serviti al giorno.
Il contratto ha una durata di quattro anni, ed è rinnovabile per ulteriori due anni. Il fatturato complessivo previsto per i primi quattro anni è di circa 470 milioni di euro. Nel campo della ristorazione ferroviaria on board, si tratta della più importante gara mai bandita da una rete ferroviaria europea.
Indetta dalla società delle ferrovie spagnole Renfe, la gara era suddivisa in tre lotti secondo le aree geografiche di business «Nordeste y Transversales», «Norte y Este Mediterraneo» e «Sur»: Cremonini se li è aggiudicati tutti e tre, per un totale di oltre 24 milioni di clienti serviti all'anno.
L'accordo prevede la gestione dei servizi di ristorazione sulle carrozze bar di tutti i treni, il servizio di vassoio al posto per le classi «Club» e «Preferente», la gestione delle carrozze ristorante e dei servizi notturni per Trenhotel, Elipsos e Lusitania.
La Cremonini Rail Iberica opera nel mercato spagnolo dal 2006 dove fino a ieri deteneva circa il 20% del mercato della ristorazione a bordo treno. La società in questi anni ha gestito i servizi di ristorazione sull'Alta velocità spagnola garantendo un'offerta adeguata al target dei nuovi passeggeri dei treni veloci, preparandosi così a cogliere le nuove opportunità di business.
Secondo Vincenzo Cremonini, ad del gruppo, «grazie alle competenze maturate su tutta la rete dell'Alta velocità europea e all'esperienza acquisita negli ultimi quattro anni sul mercato spagnolo, siamo riusciti a formulare la migliore proposta economico-commerciale che ci ha permesso di vincere. Vorrei ricordare anche che con l'apertura della nuova linea ad alta velocità Madrid-Valencia, prevista alla fine del 2010, la Spagna disporrà della più estesa rete europea di treni veloci e aumenterà ulteriormente il numero di viaggiatori che preferiranno il treno all'aereo. Nella ristorazione on board siamo ormai da anni operatori di riferimento in campo internazionale: oggi, l'aggiudicazione di questa importante gara, segna un passo decisivo di crescita, proiettandoci verso il raddoppio del fatturato dell'on board. Nel settore della ristorazione prevediamo per il 2010 ricavi superiori ai 650 milioni di euro, metà dei quali realizzati all'estero dalla sola divisione on board».
Con questa gara sono circa 1.200 i treni serviti da Cremonini ogni giorno in 8 Paesi europei con 5.400 dipendenti, di cui 2.300 in Spagna. Il gruppo, oltre alla Spagna, è presente sui treni inglesi Eurostar che collegano Londra, Parigi e Bruxelles attraverso il tunnel sotto la Manica, sui treni belgi Thalys che percorrono le tratte Bruxelles, Parigi, Colonia, Dusseldorf e Amsterdam, sui treni italo-svizzeri Cisalpino, e su oltre l'80% della rete ferroviaria francese (treni ad Alta velocità Tgv e i Dtgv, e i treni Corail).
La divisione ristorazione di Cremonini nel 2008 ha realizzato ricavi totali per 474,7 milioni di euro, di cui 198,6 milioni realizzati dalla divisione on board.
Cremonini, con oltre 9.500 dipendenti, e un fatturato consolidato nel 2008 di 2.212,1 milioni di euro, è uno dei più importanti gruppi alimentari in Europa e opera in tre aree di business: produzione, distribuzione e ristorazione.
Il gruppo è leader in Italia nella produzione di carni bovine e prodotti trasformati a base di carne (Inalca Jbs e Montana) e nella commercializzazione e distribuzione al foodservice di prodotti alimentari (Marr). Ha, inoltre, una presenza rilevante nel settore della ristorazione in concessione a bordo treno, nelle stazioni ferroviarie, negli aeroporti e nelle aree autostradali (Chef express). E' infine presente nella ristorazione commerciale con la catena di steakhouse Roadhouse Grill.