Cresce al 38,2% in Cassa Forlì

Sanpaolo Imi

La Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì ha reso noto che sì è conclusa l’operazione di cessione dell'ulteriore 11% della sua partecipazione alla Cassa dei Risparmi, a SanPaolo Imi e alla Cassa di Risparmio di Firenze. Dopo l'autorizzazione sulla put e sull'accordo quadro con San Paolo Imi da parte del ministero dell'Economia e da parte della Banca d'Italia, la Fondazione ha ceduto le azioni e ha incassato l'importo previsto in tempo utile per usufruire dell'esenzione fiscale. Ora l'assetto proprietario della Cassa dei Risparmi di Forlì è il seguente: Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì 28,38%, San Paolo Imi 38,25%, Cassa di risparmio di Firenze 12,75%, azionisti privati 20,62%. «CariForlì è un punto di riferimento importante sul territorio e manterrà l’autonomia necessaria» ha detto recentemente il direttore generale di SanPaolo Imi Pietro Modiano. L’incremento della partecipazione ha comportato per l’istituto un investimento di circa 65 milioni.