Cresce la baraccopoli Benvenuti: «Più controlli»

Sono ormai oltre un centinaio i residenti illegali che si riversano sulle rive destra e sinistra del Tevere all’altezza di Ponte Marconi vicino alla Basilica di San Paolo. Lo hanno denunciato ieri un gruppo di cittadini residenti nel quartiere Marconi, che insieme ad alcuni rappresentanti del Comitato di quartiere Progetto Marconi, hanno incontrato il capogruppo di An alla Provincia di Roma, Piergiorgio Benvenuti. Incontro che si è svolto presso il Circolo Territoriale Marconi di via Giovanni Aldini. «Basta percorrere ponte Marconi - hanno affermato i cittadini - per accorgersi delle proporzioni del fenomeno e soprattutto dei fuochi che vengono accesi all’interno di questi insediamenti, ma dopo aver sollecitato le istituzioni, nessuno è intervenuto». Benvenuti ha preteso di sapere se «vi sono stati già controlli, se gli stranieri hanno regolare permesso di soggiorno e se sono nomadi che tornano verso l’ex campo di Vicolo Savini». «Da oggi a cura del circolo di An Marconi - ha concluso Benvenuti - con il comitato di quartiere Progetto Marconi, si raccoglieranno firme tra i cittadini del quartiere per sensibilizzare il Comune e chiedere un controllo del territorio adiacente a Ponte Marconi».