Cresce la corruzione nella pubblica amministrazione

L e condanne per corruzione negli apparati pubblici sono volate di oltre il 30% lo scorso anno raggiungendo i 18,8 milioni di euro. È quanto ha rilevato la Corte dei Conti secondo la quale «i fatti corruttivi hanno interessato prevalentemente amministrazioni statali» e ben 40 condanne hanno riguardato «fatti corruttivi commessi in pregiudizio delle amministrazioni finanziarie, quasi tutti ascrivibili a dipendenti degli uffici finanziari e a militari della Guardia di Finanza operanti in Lombardia». Le condanne per danni causati da tangenti percepite da amministratori e dipendenti pubblici sono state ventotto. «Elevati livelli di corruzione - avverte la Corte - comportano effetti depressivi, talora assai gravi, sulla competitività del Paese».