Cresce in Italia il settore terziario

Ricerca Confcommercio

La Milano dei servizi e la Foggia della tradizione nel commercio alimentare sono la testimonianza di come si possano osservare le modalità del cambiamento nel terziario. È quanto emerge da una ricerca Censis-Confcommercio, «Più terziario, più sviluppo». Nel 2001, le tre province che hanno registrato la maggiore presenza di imprese del terziario sono state quella di Roma con 222mila 118 unità (l’82,3% del totale delle imprese), Trieste con 12mila 739 unità, pari all’82% del volume complessivo delle imprese, e Napoli con 123mila 896, pari all’80,6% della consistenza numerica delle imprese locali. Con quasi 70mila imprese e un volume di addetti che supera le 300mila unità, Milano svetta nella graduatoria delle province italiane con la maggior incidenza sul totale di operatori nel comparto dei servizi alle imprese. Con oltre 52mila addetti concentrati nel terziario, di cui il 28,9% nel commercio, Foggia rappresenta invece una delle realtà più significative per il comparto commerciale.

Annunci

Altri articoli