Cresce in Italia la voglia di «beauty farm»

Anche le persone sane hanno bisogno di recuperare benessere. Un’affermazione che sembrerebbe, a dir poco, paradossale ma che impallidisce di fronte al boom del turismo dei villaggi della salute annessi a centri termali. Le cifre parlano da sé: nel 2005, almeno 4 milioni di persone si sono concesse un soggiorno benessere, mentre per il 2006 si parla di un ulteriore aumento di clienti previsto tra l’8 e il 12 per cento. Merito anche della scelta strategica, da due anni a questa parte, fatta dalle location alberghiere di rivolgersi a un target medio proponendo offerte alla portata di una clientela prevalentemente giovane che per l’80% effettua soggiorni in pensione completa con un pacchetto benessere su base 2/3 notti. Anche i tour operator, dai 4 di 6 anni fa, sono saliti a 12, in continua competizione e sempre alla ricerca di nuove formule per differenziarsi. I dati sono forniti dalla Wellness International Network, primo circuito italiano di Spa che ha messo a punto efficaci strumenti «Life Style» per promozioni legate al turismo-benessere, in grado di offrire una proposta ben bilanciata nel suo rapporto qualità/prezzo. Ne beneficiano anche i lavoratori visto che, a esempio, la struttura di Helvetia, a Porretta Terme (Bologna), ha aumentato il numero di addetti per far fronte a un incremento del 50% di clienti, rispetto al 2005. Dai cataloghi dei tour operator, poi, si scoprono strutture, sempre più attrezzate e all’avanguardia. È il caso di Stigliano (www.termedistigliano.it), non lontano dal lago di Bracciano; aperta in aprile, con un parco di 20 ettari, che può vantare 9 fonti di acqua termale con annesso hotel, la struttura cerca di soddisfare le esigenze di una clientela giornaliera, ma anche la voglia di relax di turisti italiani e del Nord Europa, di liberi professionisti e di persone del mondo dello spettacolo. Stigliano, che offre trattamenti di benessere olistico, riflessologia plantare, massaggi, cosmesi, estetica, anti-age, è alla continua ricerca di novità per poter offrire al cliente pacchetti sempre originali e capaci di sposarsi perfettamente con le nuove filosofie di vita, prevalentemente importate da altre culture. E il boom del benessere continua.