In crescita profitti e raccolta

da Milano

Il trend positivo della Banca popolare di Sondrio ha trovato conferma dai conti della semestrale approvata ieri. Nei primi sei mesi del 2005 l’utile netto consolidato ha raggiunto 44,4 milioni di euro, in crescita del 14,36% rispetto allo stesso periodo del 2004. La raccolta da clientela ha superato i 28 miliardi (più 14,64%), di cui 10,2 miliardi riguardano la raccolta diretta e 17,4 miliardi quella indiretta. In espansione i crediti verso la clientela, a 8,9 miliardi (più 9,85%). Pressoché irrisorio il livello delle sofferenze, che è pari allo 0,83% dei crediti, e pertanto largamente al disotto delle medie del sistema bancario.
I risultati fanno prevedere per l’anno in corso un risultato complessivo in buona crescita rispetto all’esercizio precedente. Alla crescita dei risultati semestrali ha fatto riscontro un aumento della base azionaria, che registra un aumento di oltre 5mila nuove adesioni nei primi nove mesi dell’anno in corso. In espansione anche l’articolazione territoriale, con l’apertura di 8 dipendenze che portano la rete degli sportelli a 225; oltre alla terza filiale a Lugano della controllata PopSuisse.